lunedì 9 dicembre 2013

Mettiamoci in rete

Foto di GOC53 su Flickr
Resto convinta che non si possa governare senza tutto quel mondo variegato e infinito di persone che hanno investito e creduto su se stessi, sulle proprie capacità imprenditoriali e si sono messe in gioco aprendo un’attività commerciale, artigianale, professionale. La futura amministrazione dovrà dare a queste persone delle risposte serie.

Un Comune a misura di azienda 

Come ho già detto mercoledì al primo incontro di Cittadini per Fiesole sul commercio e le attività produttive, non posso promettere che abbatteremo la TARES, l’IMU, la COSAP o tante altri balzelli che il mondo imprenditoriale ha sulle spalle: queste andranno viste e valutate. Sicuramente però prometto che farò di tutto per cercare nelle pieghe del bilancio quelle risorse che possono essere tolte da altre parti, quegli sprechi che anche a Fiesole ci sono, per poter provare a ridurre ciò che grava sulle aziende e anche sulle spalle dei cittadini. Soprattutto, prometto una vicinanza maggiore alle aziende, un ascolto che fino ad oggi non c’è stato. In cosa si concretizzerà questa maggiore vicinanza alle aziende e al commercio?



La nostra proposta: costruire una rete delle aziende fiesolane 

L'idea che abbiamo proposto mercoledì e che è piaciuta molto ai commercianti presenti è quella rendere il Comune un punto di coordinamento e messa in rete, attraverso un portale Internet dedicato, di tutti i dati delle aziende per facilitare l'incontro fra cittadino e aziende fiesolane, ma anche fra azienda e azienda. Il cittadino potrà trovare qui l’impresa a cui affidare un lavoro, certo che troverà competenza ma anche quei risparmi dovuti alla vicinanza dell’impresa. Il Comune dovrà organizzare iniziative importanti e di buon livello a Fiesole e nelle frazioni, promuovere gli eventi e fare una “borsa” delle aziende fiesolane, aiutarle a reperire risorse attraverso l'istituzione di un ufficio che studi i finanziamenti disponibili a livello europeo/nazionale/regionale.

Un ufficio per parlare con gli imprenditori 

 Il Comune può fungere da coordinamento, da promozione, da informazione per le aziende e il commercio. A Fiesole manca un vero ufficio di supporto alle aziende, un ufficio dove il piccolo artigiano, l’imprenditore o il commerciante possono trovare la soluzione a tanti loro quesiti: a quali finanziamenti posso accedere? Quali sono i bandi regionali, nazionali o europei che riguardano il mio settore? Come fare per accedere a mercati diversi da quelli a cui mi riferisco? Insomma: un Comune amico delle aziende, questa è la nostra missione. Voi cosa ne pensate?

Nessun commento: